Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2008

Quali colori.

Chiedimi ancora una volta com’è andata oggi, sì; dopo che le nostre vie si saranno incontrate ed avremo sotto le scarpe la stessa porzione di strada. Non ti parlerò del buio, o dei luoghi scuri che per un po’ mi hanno risucchiata. Solo, ti racconterò dell’arancio argilla cotta e del verde mare d’autunno che da qualche parte si mescolano spontaneamente.
E ce n’è di paura qui – non lo nego. Ma sto imparando a pensare che non sono sola. Non più.

Read Full Post »

Si chiude un altro capitolo, domani, e a braccia spiegate se ne apre uno nuovo.

Niente da dire a parte che: ho paura.

Read Full Post »

Read Full Post »

Bella, la pioggia.

Read Full Post »

C’etait ici.

Chissà come fanno a dipingere le strisce bianche perfettamente in mezzo alla strada.

Me lo sono chiesto un sacco di volte; forse con un lungo righello segnano il centro della carreggiata – che brutta parola, tra l’altro –  e da lì proseguono con la vernice fino a dove devono arrivare.

E quelle tratteggiate, allora?Come fanno a farle alla stessa distanza l’una dall’altra.

Che poi tutti le vediamo in velocità, quelle righe bianche. Ma a fermarsi, secondo me, si noterebbero un sacco di piccoli errori. Una troppo su, una troppo giù.

Serena la giornata di oggi, e limpida.

Mattino d’Ottobre giallo e fresco, i campi secchi che riposano sotto la luce, le chiacchiere con papà. “Mi sono fermata anche l’altro giorno, proprio qui”, dico – il giorno delle libellule rosse e della terra di mezzo.

Che poco importava se da un lato o dall’altro la gente camminava a testa ingiù; da noi tutto era esattamente dove doveva stare, i cerchi aperti si chiudevano dolcemente e ci rendevamo conto che – meraviglia –  è davvero tutto vero.

Strano guardare proprio quei posti e non vedere niente muoversi, ora che siamo lontani. Sorridere, perché non c’è preoccupazione.

Come siamo cambiati – hai ragione  – più consapevoli e meno impauriti.

Non pesa niente, penso. E sì, torniamo a casa; il nuovo maglione mi terrà calda dal freddo, ed avrò tutto il tempo che voglio per leggere, finalmente.

Read Full Post »

« Newer Posts