Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2008

9.

Come scorre veloce questo anno nell’agenda nera e rossa che la responsabile della banca mi ha consegnato prima – solo dopo aver stabilito i dettagli del cenone di stasera con un suo collega tronfio, lasciandomi immobile come una zucchina nel corridoio per almeno quaranta minuti. Ogni mese scrivere le stesse cose, ricordare l’affitto all’inizio, i pagamenti alla fine. Non sembra vero che entri tutto così bene, tra queste poche pagine.

Eppure un nuovo anno sta per cominciare, e anche se come sempre non cambierà niente, è buffo sfogliarne i giorni tra le mani.

Annunci

Read Full Post »

Remembering London 2007.

Perché io è così che vorrei essere.

A M., avec tout mon coeur.

Read Full Post »

Numb.

Zompetto nella neve ascoltando Domestika, e credo di essere serena. Il cielo è grigio, in alto c’è poco da guardare, ma saltello canticchiando e mi sento bene. Devo imparare a prendere le cose meno a cuore, e parto da qui; uno, due, tre salti, sento freddo ma non pesa più niente. Non avrei mai pensato che mi sarebbe piaciuto, essere un po’ più indifferente.

Per ora, voglio solo rimanere in questo angolo di strada, ad abbagliarmi con il bianco e a sorridere alla musica. Il resto verrà da , non è più un mio problema. O almeno, è questo ciò di cui sono convinta, al momento.

Read Full Post »

Hypno-time.

Read Full Post »

Perché poi mi pento di come agisco e di quello che dico, spesso. Accidenti quanto mi pento. Ma non credo di poterci fare niente.

Uff.

Read Full Post »

Schoene Weihnachten.

E per quest’anno, il premio Regalo Inutile & Inadatto se lo aggiudica questa borsa qui:

Mia zia non ha la minima idea di chi io sia, non c’è che dire.

Auguri.

Read Full Post »

Things change.

[oh, man, what are we seeing here – things change oh, oh, oh]
Com’è buffo notare tutti i cambiamenti.

Vedere quella che ora è la mia tranquillità, essere la tua ansia.

Muovermi con calma, senza sondare ogni superficie, non aspettare nessuno dei tuoi segnali. Fumare una sigaretta, rientrare, accorgermi a malapena che ci sei.

Delle cose ci si ricorda sempre e solo dopo averle perse, a quanto pare questa è una verità.
E anche io mi freddo, incredibile a dirsi, ma anche io mi freddo.

Read Full Post »

Older Posts »